Febbre

Sempre di corsa e mai un attimo di tregua?

Hai accumulato tensioni per molto tempo senza dargli la possibilità di sfogo?

Cosa di spiacevole stai forse sopportando?

Il non ascoltare i messaggi del corpo, mette questo nell’obbligo di prendersi una pausa.

Come può aiutare la Riflessologia Plantare Relazionale?

In questa pagina potrai richiedere gratuitamente la mappa dei punti da lavorare e tutti i suggerimenti per poter migliore la tua situazione o quella della persona che vorrai aiutare.

La Riflessologia Plantare Relazionale studia nel dettaglio le cause che scatenano questo problema, cercando di inquadrare la situazione da diverse angolazioni. Tutte queste manifestazioni di disagio sono tentativi del corpo di comunicare ai piani superiori che c’è qualcosa che non va come dovrebbe.

Risolvere definitivamente il problema dovrebbe includere la comprensione di ciò che lo ha portato, la strada potrebbe essere lunga, ma con delle semplici tecniche si può subito migliorare la condizione e iniziare il percorso di ricerca. 

Tutto può essere migliorato, a patto che vi sia la volontà di comprendere e di mettersi in gioco.


• la comune febbre

La febbre (anche nota come piressia) è un segno clinico; si definisce come uno stato patologico temporaneo che comporta un’alterazione del sistema di termoregolazione ipotalamico e una conseguente elevazione della temperatura corporea al di sopra del valore considerato normale (circa 36,8 gradi Celsius per gli esseri umani in condizioni basali). La febbre può essere indotta da numerosi processi patologici innescati da stimoli endogeni o esogeni.

 La Riflessologia Plantare può intervenire accompagnando il processo “depurativo” del corpo .

• Come si manifesta la febbre

Nella maggior parte dei casi la febbre si associa a infezioni a risoluzione spontanea, come le comuni malattie virali.

L’impiego di antipiretici serve in questi casi solo ad attenuare la sensazione di disagio del paziente, ma non accelera o facilita la risoluzione dell’infezione. Questi farmaci agiscono bloccando la sintesi di prostaglandine, ma non eliminano la causa che sta dietro la febbre. Non di rado l’utilizzo inadeguato degli antipiretici può mascherare un’infezione batterica trattata in modo errato.

La febbre va considerata parte dei meccanismi di difesa dell’organismo, in quanto ostacola la replicazione dei microorganismi infettanti (specialmente virus, attraverso la produzione di interferoni), pertanto è utile riservare gli antipiretici quando strettamente necessario ovvero per ridurre i sintomi sistemici associati, quali cefalea, mialgie e artralgie, o in presenza di indicazioni specifiche, meglio se sotto controllo medico per quanto riguarda bambini piccoli, anziani debilitati, cardiopatici, broncopneumopatici.

Lo sai che la Riflessologia Plantare può ripristinare l’equilibrio del corpo anche solo lavorando i piedi, migliorando la tua condizione in questo particolare momento?

• Cosa mangiare con la febbre

1. In presenza di febbre, specie se associata a vomito e/o a diarrea, la prima preoccupazione è di assicurare una corretta idratazione.  
2. In caso di nausea e vomito, l’alimentazione solida per via orale va restaurata gradualmente appena possibile, e perseguita secondo la tollerabilità del paziente: acqua e liquidi reidratanti → marmellate e gelatine di frutta → purea di vegetali → pastina o riso in brodo → carne di vitello, di pollo e di pesce, eventualmente tritata per renderla più digeribile
3. I lipidi saranno limitati all’aggiunta di olio e burro crudi come condimento alle pietanze.
4. La dieta per la febbre predilige carboidrati e proteine magre.
La dieta per la febbre prevede il consumo di numerose piccole razioni, per evitare un eccessivo appesantimento delle funzioni digestive.
Avvertenze particolari in determinate situazioni impongono naturalmente che l’ultima parola, sull’adeguatezza di una particolare dieta in caso di febbre, spetti al medico

 

• Cosa fare con la febbre

Oltre al rivolgersi ad uno specialista, la Riflessologia Plantare può sostenere la persona che ne è afflitta tramite dei trattamenti immediati che possono essere di sostegno nella risoluzione il problema. Tutto questo in funzione del caso specifico. 

• Cosa causa la febbre

La febbre può essere indotta da numerosissimi processi patologici innescati da stimoli interni o esterni

Oltre a queste cause la Riflessologia Plantare essendo una disciplina globale consiglia di indagare anche sulle cause psicosomatiche che abbassando le difese immunitarie possono avere contribuito ad innescarlo.

• Perché viene la febbre

La febbre è una processo dinamico che ricerca volutamente l’incremento della temperatura corporea; tale condizione è metabolicamente fondamentale per accelerare i processi enzimatici di tutto l’organismo, al fine di ottimizzare la reazione immunitaria e velocizzare la guarigione.

• Febbre frequente perchè 

Oltre alle cause già descritte, un manifestarsi frequente di questo fastidio, una volta escluso tramite visita specialistica altre cause, può dipendere da un  generale indebolimento del sistema immunitario.

Fare ricorso alla  Riflessologia Plantare ci permetterà di ottenere ottimi risultati.

• Come prevenire la febbre

La prevenzione è un termine molto conosciuto oggigiorno, praticare regolarmente la Riflessologia Plantare può aiutarci in questo intento vista la sua efficacia a largo spettro. Ricevere settimanalmente trattamenti di questo tipo permette di avviare un efficace meccanismo di prevenzione, grazie all’innalzamento delle difese del sistema immunitario.

• Come fronteggiare la febbre frequente

 Una volta accertato tramite visite specialistiche che non esistono fattori determinanti gravi che scatenano una febbre frequente, con il trattamento dei piedi RPR è possibile scoprire e prevenire la sua frequenza e avere maggiore consapevolezza di quello che ci succede. Attraverso la Riflessologia Plantare puoi scoprire come evitarne la ricomparsa

• Come aiutarsi con  febbre  in gravidanza

La donna in gravidanza dovrebbe già conoscere quello che può o non può mangiare, il suo corpo in questo particolare momento di interesse è particolarmente sensibile. Un ambiente tranquillo dovrebbe essere alla base della sua vita familiare e lavorativa, sicuramente la Riflessologia Plantare è uno dei trattamenti che non lavorando direttamente sul corpo può aiutare la diretta interessata a superare questo particolare momento.

• Come combattere in modo globale la febbre

Tutte le problematiche del corpo non dovrebbe essere considerate solo ed esclusivamente come nemici da combattere. Comprendere che queste sono solo un modo con cui il corpo comunica un suo disagio è un primo passo per riuscire ad eliminare un notevole numero di problematiche gratuite.

• Come evitare la febbre

Oltre ad avere l’accortenza di non porre in essere comportamenti fisici che possono scatenarla . Stress e ansia devo essere sicuramente elementi da evitare per evitare influenze negative sul sistema immunitario. Appena iniziano ad insorgere i primi sintomi: dolore, eventiuale ingrossamneto delle tonsille, è consigliabile  intervenire con tutte le tecniche preventive ad oggi a nostra disposizione, tra cui  la Riflessologia Plantare 

scopri tutte le Problematiche analizzate

Registrati per SCARICARE

la MAPPA dei punti

 

La Riflessologia Plantare Relazionale non vuole in alcun modo sostituirsi ai tradizionali metodi di cura.

Tutte le informazioni e pratiche contenute nel sito sono quindi da intendersi come complementari alla medicina convenzionale e specialisti del settore.

Chiama ora

per Informazioni e Prenotazioni

+ 39 347 63 48 818

dal lunedì al sabato 9:00 - 20:00

Trattamenti su Roma, Milano, Parma e Reggio Emilia

 

Scopri come la Riflessologia Plantare può aiutarti

scopri tutte le Problematiche analizzate

Dott.ssa

Valentina Vitolo

Laureata in Tecniche Psicologiche

Insegnante di Riflessologia Plantare Relazionale come Libero Professionista

Sede legale:

Via Rina de liguoro 18, 00139 Roma

PI. 12384341009

Info line

+ 39 347 63 48 818

Scopri il Libro

Chi è Valentina Vitolo

Share This